In Esergo

Come la scrittrice francese Amélie Nothomb, anche noi siamo convinti che “ciascun essere ha, nell’universo dei libri, un’opera che lo trasforma in lettore, posto che il destino favorisca il loro incontro” Anche noi siamo alla ricerca collettiva di quell’opera, perché – per usare ancora le parole di Nothomb – “quello che Platone disse della metà amorosa – l’altro che circola chissà dove e che conviene trovarlo, salvo restare incompleti fino al giorno del trapasso – è ancora più vero per i libri”.


Per restare informati sulle nostre iniziative