La giustizia

Il testo è tratto dal romanzo storico Il rogo della Repubblica di Andrea Molesini pubblicato nel 2021 da Sellerio editore. Protagonista del libro è Boris da Candia, un esploratore per conto della Repubblica di Venezia che sta indagando sulla presunta scomparsa di un piccolo mendicante e sulla conseguente condanna di tre ebrei, i quali avrebbero torturato e ucciso il bambino per poi impastare con il suo sangue le focaccine pasquali. 

Dall’interno della gabbia in cui è incatenato e che lo sta portando a un secondo processo, nel quale però non gli potrà essere evitata la morte, l’archisinagogo Servadio parla a Boris. Non è arrabbiato, e anzi la sua voce è lenta e chiara, ma il suo messaggio è perentorio e duro: non c’è giustizia nella sua condanna. 

Del resto, tra giustizia e forza non potrà mai esserci nessuna corrispondenza: la prima è leggera e libera come una farfalla, mentre la seconda è come una spada rigida e dura e queste due nature così diverse non possono andare d’accordo, come invece all’uomo piace credere. 

“Il veliero con farfalle”, Salvador Dalì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: