Il Giovane Holden; capitolo VIII

“Disse che la loro casa era proprio sulla spiaggia, e che avevano il campo da tennis e compagnia bella, ma io la ringraziai tanto e le dissi che sarei andato nell’America del Sud con mia nonna. E questa era proprio grande, perché mia nonna è troppo se mette il naso fuori di casa, tranne forse per andare a qualche dannato spettacolo diurno o che so io. Ma non andrei a trovare quel figlio di buona madre di Morrow per tutto l’oro del mondo, nemmeno se fossi sul lastrico”

Holden sotto la neve faticosamente si reca alla stazione, per prendere il treno verso New York. Sul vagone, inaspettatamente incontra la madre di un compagno di corso, che comincia con lui un dialogo ambiguo, in cui ironia, seduzione e malinconia si fondono con il rumore del treno che corre nella notte…

Sofia Menafra dona la voce per la lettura del capitolo ottavo

https://open.spotify.com/episode/6MZBLDoViJycRSJHh7makv?si=5OYw_OtpSouPl3ay_oiq_A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: