Il Giovane Holden; capitolo X

“Mentre mi cambiavo la camicia, però, per un pelo non telefonai alla mia sorellina Phoebe. Avevo una gran voglia di parlare al telefono con lei. Una persona piena di buonsenso e via discorrendo. Ma non potevo arrischiarmi di chiamarla, perché era soltanto una ragazzina e senza dubbio non era in piedi né tanto meno vicino al telefono. Pensai che magari potevo riattaccare se rispondevano i miei genitori, ma non avrebbe funzionato nemmeno questo. Avrebbero capito che ero io. Mia madre sa sempre che sono io. È ultrasensibile. Ma francamente non mi sarebbe dispiaciuto di far quattro chiacchiere con la vecchia Phoebe”

Al risveglio, Holden sente un forte desiderio di prendere contatto con la sorellina Phoebe, ma il timore che al telefono risponda la madre lo spinge a desistere. In balia della solitudine, Holden esce dall’hotel e si reca in un locale, dove conosce alcune ragazze, con cui si intrattiene bevendo alcoolici, nel tentativo di sentirsi e di apparire più grande e maturo di quanto non sia…


Marta Menafra dona la voce per la lettura del decimo capitolo

https://open.spotify.com/episode/2bkLOmuBpf7jP1yv6O95Jn?si=IZMtS5rVTBawB30YSsm8BA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: