Il Giovane Holden; capitolo IX

« Poi mi è venuta in mente una cosa di colpo. – Senta, – gli faccio. – Ha presente le anatre che ci sono nel laghetto vicino a Central Park South? Quello piccolo? Lei per caso sa dove vanno, quelle anatre, quando l’acqua si ghiaccia? Non è che lo sa? – Ho pensato che c’era una probabilità su un milione. »

In questo nono capitolo, la notte di Holden, rientrato quasi “in incognito” a New York, si tinge di incontri ambigui e di incontri mancati: realizza di non poter e di non voler chiamare nessuno, né la sorella né Jane né Sally, nella solitudine di una cabina telefonica; sperimenta la sottile formalità di un taxista “furbacchione”, che mai gli avrebbe fatto compagnia in un locale; assiste alle particolari occupazioni di alcuni ospiti dell’hotel Edmont e, infine, tenta una confusa e scombinata telefonata alla signorina Faith Canvendish. Riecheggia, su tutto, un interrogativo: dove vanno le anatre del laghetto di Central Pack South quando l’acqua si ghiaccia?

Micol Bassi dona la voce a questo episodio

https://open.spotify.com/episode/4CaWrJV4nHLwRptmAsXwqs?si=Urh5N_b6SYC1w-2ezcuCAQ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: