Il giovane Holden; capitolo XIV

“Mi sarei buttato dalla finestra. E forse l’avrei anche fatto, fossi stato sicuro che qualcuno mi avrebbe coperto appena toccato terra. Non mi andava che un branco di cretini curiosi stesse lì a guardarmi tutto pieno di sangue.” Holden, essendo rimasto solo in camera e non riuscendo a pregare, parla con il fratello Allie eContinua a leggere “Il giovane Holden; capitolo XIV”

Il giovane Holden; capitolo XIII

“Sono tornato a piedi fino all’albergo. Quarantuno meravigliosi isolati. Non l’ho fatto perché mi andava di camminare o cosa. Più che altro perché non mi andava di salire e scendere dall’ennesimo taxi. A volte ci si stanca di prendere i taxi, proprio come ci si stanca di prendere gli ascensori. Di colpo uno ha bisognoContinua a leggere “Il giovane Holden; capitolo XIII”

Il giovane Holden; capitolo XII

“Si è girato di nuovo indietro e mi ha detto: – I pesci. Loro non vanno da nessuna parte. Restano dove sono i pesci. In quell’accidenti di lago. – Ma i pesci… è diverso. I pesci sono un’altra cosa. Io dicevo le anatre, – gli ho detto. – E che c’è di diverso? Non c’èContinua a leggere “Il giovane Holden; capitolo XII”

Il giovane Holden; capitolo XI

“Era una buffa ragazza, la vecchia Jane. Proprio bella, a rigor di termini, direi di no. Ma mi lasciava senza fiato.” Holden riflette sul rapporto tra lui e Jane e sui sentimenti che nutre per lei. Laura Casartelli dona la voce a questo episodio. https://open.spotify.com/episode/4l514UCPbwYxUIF0NtC5pi?si=aJ3HqsPHQDqjLKItHdiy_g

Il Giovane Holden; capitolo IX

« Poi mi è venuta in mente una cosa di colpo. – Senta, – gli faccio. – Ha presente le anatre che ci sono nel laghetto vicino a Central Park South? Quello piccolo? Lei per caso sa dove vanno, quelle anatre, quando l’acqua si ghiaccia? Non è che lo sa? – Ho pensato che c’eraContinua a leggere “Il Giovane Holden; capitolo IX”

Il Giovane Holden; capitolo X

“Mentre mi cambiavo la camicia, però, per un pelo non telefonai alla mia sorellina Phoebe. Avevo una gran voglia di parlare al telefono con lei. Una persona piena di buonsenso e via discorrendo. Ma non potevo arrischiarmi di chiamarla, perché era soltanto una ragazzina e senza dubbio non era in piedi né tanto meno vicinoContinua a leggere “Il Giovane Holden; capitolo X”

Il Giovane Holden; capitolo VIII

“Disse che la loro casa era proprio sulla spiaggia, e che avevano il campo da tennis e compagnia bella, ma io la ringraziai tanto e le dissi che sarei andato nell’America del Sud con mia nonna. E questa era proprio grande, perché mia nonna è troppo se mette il naso fuori di casa, tranne forseContinua a leggere “Il Giovane Holden; capitolo VIII”

Il Giovane Holden; capitolo VII

“Di colpo ho deciso che quel che davvero volevo fare era portare via il culo dalla Pencey, quella notte stessa, e tanti saluti.” Al suo rientro a casa Holden trova Ackley ancora sveglio, ma già a letto: Ackley gli chiede il motivo per cui faccia tanto chiasso e abbia la faccia imbrattata di sangue. IlContinua a leggere “Il Giovane Holden; capitolo VII”