Sostiene Pereira

Il passo scelto è tratto dal romanzo di Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira”, edito da Feltrinelli nel 1994. Il libro è ambientato a Lisbona nel 1938 e ha come protagonista Pereira, un giornalista con una lunga carriera nella cronaca nera. Al tempo della narrazione, egli lavora alla pagina culturale del Lisboa, un giornale pomeridiano di recenteContinua a leggere “Sostiene Pereira”

L’eleganza del riccio, o Il movimento di una Rosa

Paloma Josse ha dodici anni e mezzo e, di tanto in tanto, ama annotare su un diario quelli che lei stessa ha denominato “movimenti del mondo”. Si tratta dei corpi e degli oggetti; degli artifici della materia, nella loro etimologia più autentica; di qualcosa che sia incarnato, tangibile, bello ed estetico; e di qualcosa cheContinua a leggere “L’eleganza del riccio, o Il movimento di una Rosa”

Quattordicianni

Il passo scelto è tratto dal romanzo “Cose che nessuno sa” di Alessandro D’Avenia (Palermo 1977) che è racconta la storia di una ragazza, Margherita, costretta ad affrontare quelli che per un’ adolescente sono i problemi della vita. Durante questo periodo si sente perennemente intrappolata nelle sue emozioni, nei suoi pensieri e nella sua età:Continua a leggere “Quattordicianni”

9/3/1962

Eleonora Bianchi Pubblichiamo, a partire da oggi, alcune dei racconti scritti dal gruppo di ragazze e ragazzi del Liceo che, durante lo scorso anno scolastico, hanno frequentato il corso di scrittura creativa, da due anni tenuto dalla professoressa Eletta Revelli. Il primo racconto è di Eleonora Bianchi, che ringraziamo per aver autorizzato la pubblicazione delContinua a leggere 9/3/1962

Capitolo terzo

Nel corso di questo capitolo Holden ci apre la porta sulla sua vita al college: qualche informazione sulla storia della Pencey, qualche riflessione sui suoi scrittori preferiti… poi arriva il ragazzo che sta nella stanza accanto alla sua, Ackley, e l’irritazione si impossessa di Holden. Lo scambio di battute tra i personaggi è pungente, maContinua a leggere “Capitolo terzo”

Capitolo secondo

《 La sua porta era aperta, ma io bussai un pochino lo stesso, tanto per far l’educato e cosí via. L’avevo anche visto, oltre tutto. Stava seduto in una grande poltrona di pelle, tutto arrotolato in quella coperta che vi ho detto prima.  Quando bussai mi guardò. – Chi è? – gridò. – Caulfield? Vieni,Continua a leggere “Capitolo secondo”

Il giovane Holden

Capitolo primo “Se avete davvero voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e che schifo di infanzia ho avuto e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio diContinua a leggere “Il giovane Holden”